Loading....

RICHIESTA TAVOLO DI CONFRONTO SETTORE MICE
ALLA REGIONE SARDEGNA

Diventa sostenitore GECS

Leggi nostre richieste nel testo della lettera e firma la petizione

Egregio On. Christian Solinas - Presidente della Regione Autonoma della Sardegna
e.p.c. On. Gianni Chessa - Assessore Artigianato, Turismo e Commercio
On. Giuseppe Fasolino - Assessore Programmazione e Bilancio
On. Anita Pili - Assessore Industria

con la presente richiamiamo alla sua attenzione un comparto, il settore degli eventi, che la pandemia ha spazzato via.

Parliamo di un comparto industriale legato al turismo, di decine di imprese del settore eventi, congressi e del wedding, dimenticato completamente nonostante contribuisca in modo rilevante al Pil regionale. Parliamo di turismo, di piccole e medie imprese che concorrono alla realizzazione di decine e decine di eventi di successo. E’ per questo che abbiamo costituito liberamente “GECS gruppo comunicazione eventi in Sardegna”, per richiamare alla sua attenzione la necessità di adottare delle misure di sostegno, necessarie perché il comparto non tracolli. Il virus ha investito tutti, non solo gli hotel.

Qui di seguito riportiamo solo alcuni dati che meglio rappresentano l’emergenza Covid legata al mondo degli Eventi e MICE:

  • 970.000.000 novecento settanta milioni il fatturato dell’event industry in Sardegna, pari al 3% del pil, farà riscontrare un calo dei ricavi pari o superiore al – 80% =, con un indotto che si aggira intorno a € 800.000.000 circa ottocento milioni persi che non saranno recuperati in nessun modo.

  • 5.000 matrimoni annullati: costo medio 50.000,00 euro per un totale di circa 250.000.000,00 di euro con un calo dei ricavi del 80-100% come indicato da Assoeventi


Un’azienda media del settore eventi in Sardegna fattura 5-600.000,00 seicentomila euro c.a. e oltre, ma non dobbiamo scordarci che l’economia sarda è fatta anche di micro e PMI dove la loro forza economica nel totale si aggira al 40% del segmento di riferimento.

  • Nel 2021 potrebbero chiudere circa 2500 aziende e partite iva


Qui vi indichiamo chi degli operatori della filiera ruotano intorno a questi numeri siano essi p.iva o liberi professionisti:

  • SERVICE AUDIO VIDEO LUCI

  • OPERATORI VIDEO

  • AUTONOLEGGIO

  • MUSICISTI E CANTANTI

  • ANIMATORI

  • WEDDING PLANNER

  • VIDEOGRAFI

  • ALLESTITORI SCENOGRAFI

  • CATERING

  • FOTOGRAFI

  • COOPERATIVE DI FACCHINAGGIO

  • ARCHITETTI

  • RSPP

  • AGENZIE DI COMUNICAZIONE

  • FOTOGRAFI

  • WEDDING COORDINATOR

  • FIORISTI

  • LAVORATORI A CHIAMATA


Nel quadro emergenziale di misure a sostegno delle imprese non si è tenuto conto di questo comparto per cui chiediamo un incontro urgente per definire un pacchetto di misure dedicato.

Proponiamo DIECI punti che riteniamo essenziali per l’intera filiera e perché da ottobre 2020 non chiudano 1150 aziende. Sarà difficile infatti che le aziende riescano a stare in piedi sino alla primavera prossima, il periodo stimato per la ripartenza del comparto

  1. RISORSE UMANE
    Estensione degli ammortizzatori sociali previsti per l’emergenza sanitaria fino alla fine del 2020, e una tutela dei lavoratori intermittenti, autonomi, parasubordinati, partite IVA, occasionali e stagionali, che costituiscono la spina dorsale della event & wedding industry

  2. LIQUIDITÀ
    2.a L’accesso al credito, anche per le imprese in sofferenza nei confronti del sistema bancario, è determinante.
    Si richiede un accesso automatico senza alcuna istruttoria e immediato a finanziamenti fino ad un importo di 1 milione di euro a tasso 0% a 15 anni
    garantiti dalla regione.
    2.b Finanziamenti a fondo perduto

  3. . SOSTEGNO ALLA DOMANDA
    Al termine della fase di emergenza, per fare ripartire l’Events & Live Industry e il Destination Wedding si richiede il riconoscimento dei crediti d’imposta per un biennio alle aziende che investono in eventi business  consumer sul territorio regionale e alla promozione delle stesse presso le fiere di riferimento per  l’incontro verso i b to b per una promozione attiva di richiamo del territorio.

  4. DISPOSTIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALEIndividuare una modalità di copertura per i maggiori costi che si dovranno sostenere per specifici DPI e altre attività di contenimento dei rischi nelle somme a disposizione nel quadro economico dell’opera, alleggerendo quindi le aziende del costo.

  5. FINANZIAMENTICome per il turismo richiediamo di predisporre dei finanziamenti a tasso zero per le micro e piccole imprese della filiera fino a 100.000 euro a tasso zero da restituire in 6 anni con preammortamento di 2 anni Fondo di rotazione di 15 milioni di euro ai sensi della l.r. N. 8 del 9 marzo 2020

  6. LOCAZIONI DI UFFICI MAGAZZINI DEPOSITIUno dei punti più importanti creare un fondo a garanzia che vada a copertura dei costi dei canoni di affitto di uffici magazzini e depositi trovando un accordo con la proprietà dello spazio di ridurre il canone sino a gennaio 2021.

  7. FINANZIARIE e MICROCREDITOLe associazioni di categoria assieme a quelle amministrative regionali e locali dovrebbero sostenerci a creare un tavolo di trattative con le società finanziarie che non hanno sospeso i pagamenti delle rate, portando le imprese a situazioni non risanabili nel breve tempo e che impediscono richieste di affidamenti e documenti tp. Durc.

  8. CREDITO DI IMPOSTA PER LE AZIENDE CHE INVESTONO IN COMUNICAZIONE ED EVENTI

  9. PIANIFICARE LA RIPARTENZACon iniezione di fondi regionali e bandi per realizzare e incentivare la produzione degli eventi e del incoming attrazione principale utile destagionalizzare il turismo in Sardegna e far da richiamo per un tourism-wedding, con copertura delle spese degli espositori, organizzazione di una fiera evento internazionale del wedding con copertura economica della regione per gli ospiti stranieri.

  10. STATO DI CALAMITA’Si richiede al Governo regionale di dichiarare lo stato di calamità naturale – normalmente riservato al settore agricolo – e di accedere a fondi straordinari ed interventi economici di medio-lungo termine. Il comparto degli eventi e dei matrimoni sta infatti scontando più di altri l’emergenza Corona virus: gli effetti non saranno limitati a breve periodo, ma si potrarranno almeno fino a tutta primavera 2021.


Certi nella vostra disponibilità ad un confronto, confidiamo in un veloce riscontro e in un incontro in tempo brevi da tenersi nelle modalità che riterrà più opportune.

Cordiali saluti,

Lorenzo Fasolo CEO KAOS LAB SRL – CEO SPAZIO KAOS SRL TEL 3939415760


Ivonne Concu founder di SARDINIA DESTINATION WEDDINGS TEL.3453811415

0 FIRMA

E CONTINUA

    Petizione chiusa

    A chi è destinata la petizione ?

    Condividi
    sui social

    We will appreciate your support.

    Back To Top